TEL

Luogo: Lumino (CH)

Anno: 2017

Design Team: C. Drigani, C. Cavo, A. Eletto, D. Boldrini,

Superficie: 650 mq / 840 mq

Stato: progetto definitivo

 

Il fondo su cui insiste il progetto si trova alle pendici del monte ‘La Motta’ al margine ovest di un’area di espansione residenziale del paese di Lumino, pertanto confinante su due lati con aree boschive.
Il progetto è l’espressione di un linguaggio architettonico preciso e di una ricerca compositiva chiara nel definire spazi dell’abitare e relazioni con il paesaggio.
L’idea è quella di mantenere un saldo legame con il territorio circostante, di relazionarsi con esso elaborando uno sviluppo di volumi lineari e apparentemente semplici, in cui le geometrie nette e il rigore compositivo si armonizzano con la natura rocciosa dell’ambiente.
Così il fabbricato s’inserisce a cuneo sul pendio, come un blocco monolitico, quasi fosse un ‘masso’ staccatosi e rotolato giù dal monte soprastante, adagiandosi casualmente sul verde terreno .
L’involucro è pensato come un volume compatto e spigoloso, che cambia continuamente ortogonalità: le pareti nord ed ovest sono elementi obliqui, materici, quasi privi di aperture, mentre la parete sud si apre completamente con vetrate affacciate verso la valle, le montagne e il paesaggio circostante, riflettendo il sole come lame di quarzo sulla pietra grezza.